Benvenuti a vigevano

Cosa vuoi fare oggi?

evento vigevano
Penna Selvaggia

Il primo weekend dopo le vacanze estive

Ben tornati!!!!! Ok, si stava meglio in vacanza, non c’è dubbio. Molti di voi si saranno asciugati le lacrime del rientro recitando il classico “casa dolce casa” ed altri, come la sottoscritta, stanno già pensando alle prossime vacanze. Intanto, questo fine settimana potremo comuque respirare ancora un po’ di aria vacanziera…

Da questa sera (giovedì) a lunedì si svolgerà la Sagra di San Bernardo con l’immancabile Rogo del diavolo. La Confraternita del SS. Crocifisso in S. Bernardo con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale e della Pro Loco Vigevano, organizza per questo sabato lo storico appuntamento del primo sabato di settembre, la Sagra di San Bernardo, la più antica fra le manifestazioni di Vigevano. Celebrazioni liturgiche ma anche un fitto programma di eventi folkloristici caratterizzerà anche questa edizione della festa rionale del Santo: tra questi l’appuntamento più atteso è, appunto, il tradizionale “Rogo del Diavolo”, in programma sabato alle 21.45, sul sagrato della Chiesa di San Bernardo. Si tratta di un importante storico falò che, insieme al diavolo Berlic (un pupazzo appeso al balcone di un palazzo e la chiesa, ndr), vuole bruciare tutte le diaboliche malvagità. Secondo la tradizione, più la sagoma di Berlic brucia rapidamente, più l’annata sarà favorevole. Si tratta di una tradizione antichissima, oltre sette secoli, che vuole ricordare la venuta di San Bernardo a Vigevano: durante il viaggio, il diavolo Berlic cercò di impedire il suo arrivo, ma il santo lo sconfisse e, per lodare Dio, costruì una chiesa che poi gli venne dedicata. Tornando alla sagra, sabato al termine del rogo seguirà l’appassionante disputa per l’aggiudicazione delle torte offerte a scopo benefico. La sagra, a dire il vero, inizierà il giorno prima, venerdì, quando, alle 18 partirà la tradizionale passeggiata del Diavolo nelle vie del centro: da corso Garibaldi, proseguirà in via Dante, via Caduti per la Liberazione, Piazza Ducale, corso Vittorio Emanuele e corso Milano per poi tornare davanti al sagrato di San Bernardo. Alle 21.45, poi, si terrà il concerto vocale e strumentale della cappella musicale di Gorgonzola, diretta da Matteo Marni. Domenica sarà invece dedicata al programma religioso: alle 9 Monsignor Maurizio Gervasoni vescovo di Vigevano celebrerà la messa solenne, che proprio nei giorni della sagra effettuerà la sua visita pastorale al rione. Alle 11.45 la funzione in onore dei santi Massimo e Floro, patroni dei muratori e degli scalpellini. Alla sera, dalle 21, sfilerà la processione di San Bernardo con la partecipazione delle confraternite della diocesi e a seguire gli ultimi appuntamenti folkloristici con l’esibizione della banda di Santa Cecilia e l’estrazione dei biglietti della lotteria.

Sempre da questa sera e fino a lunedì si svolgerà Per chi suona il paesaggio 2018, una quattro giorni di congressi sul “paesaggio sonoro”. Il Forum Klanglandschaft, in collaborazione con Diapason Consortium, ha scelto Vigevano come teatro per il proprio convegno nazionale. Il tema proposto è “Sound and acoustic design: approcci e metodologie di intervento sul paesaggio sonoro” e gli appuntamenti si snoderanno tra Palazzo Roncalli (via del Popolo 17) e Palazzo Merula (via Giovanni Merula 40) attraverso relazioni di contenuto, testimonianze, installazioni sonore, sessioni di ascolto, incontri aperti al pubblico in forma di concerto e workshop.

Domenica, ci si potrà rilassare, e divertire, con Mora Bassa in festa. Dalle 12 al Mulino di Mora Bassa, dove sarà possibile visitare la mostra permanente sulle “Macchine di Leonardo” costruite in Legno come nel 1400 e tutte funzionanti si potrà prendere parte ad un  picnic per famiglie, bambini ed amici. Per chi lo desiderasse, è possibile portare anche il cestino da casa, mentre per i più “pigri” l’alternativa è una succulenta RISOTTATA che, con acqua e fetta di torta costerà 7 euro a persona. Divertimento assicurato anche per i più piccoli, grazie ai giochi gonfiabili che saranno allestiti all’esterno e, per i più devoti alle 17 sarà celebrata la Sant Messa della Chiesetta della via.

Alle 17, poi, all’Auditorium San Dionigi inizierà la stagione dei Pomeriggi musicali in San Dionigi. Il primo appuntamento sarà dedicato a “Paganini e la sua cerchia” con brani di Paganini, Viextemps, Austri, Bull, Sivori, Ernst, Lipinski, Hermann, Bohrer, Romberg, Lizst. Al violino ascolteremo
Dimitry Smirnov, russo, giovanissimo talento e musicale vincitore di numerosi concorsi internazionali tra cui il Menuhin International Competition (a Cardiff nel 2008). Smironov eseguirà un programma di grande impegno tecnico che vede in Niccolò Paganini il punto focale del concerto. Insieme alla musica del grande Genovese, ascolteremo brevi ma difficilissime pagine di compositori-violinisti che facevano parte della cerchia di Paganini. Erano loro stessi virtuosi di fama internazionale e che a Paganini facevano riferimento: tra gli Italiani spicca Ernesto Camillo Sivori, amico di Paganini e suo ultimo allievo. Ingresso libero.

Come chiudereil bellezza? Alle 21 l’appuntamento è alla Parrocchia di San Giuseppe al Cascame (via San Giuseppe 2) con la Festa di Maria Bambina. Vigevano Cabaret invita tutti ad uno spettacolo totalmente gratuito con Musica e Intrattenimento. Ospite della serata  Giuseppe Lodetti (Ragionier Lodetti).

Il primo weekend dopo le vacanze estive ultima modifica: 2018-08-30T17:12:59+00:00 da redattore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 VIVIVIGEVANO- All rights reserved