Esplora

Vigevano

Vigevano
Eventi a Vigevano

Cosa ci aspetta quest’ultimo weekend di primavera?

Cosa ci aspetta quest’ultimo weekend di primavera? Eh già, siamo ancora in primavera e tra una settimana sarà estate, anche se talvolta si fa un po’ fatica a crederlo. Intanto però godiamoci questo weekend.

Venerdi

Miglio Beer Run. Farete più fatica a reggere 3 miglia di corsa o i 3 bicchieri da 0,2 cl di birra? Se vorrete mettervi alla prova allora la terza edizione del Miglio Beer Run, la corsa non competitiva a carattere goliardico in notturna sulla distanza di 3 miglia (4.824 metri). Organizzata dal Gruppo Escape Team sarà dalle 20.45 di venerdì e prevede che il concorrente sia veloce sia nella corsa che nel bere birra, ovvero 1 bicchiere da 0,2 cl ad ogni giro, per un totale di 3 giri. La corsa è riservata solo alle persone maggiorenni. La quota di iscrizione è di 12 euro e comprende le birre della gara, 1 bottiglia di 3° miglio ed un bicchiere di birra con panino a fine gara. Verranno premiati i primi 8 uomini e le prime 8 donne. Il ritrovo è ai Laghi di Santa Marta, via Cararola 145 a Vigevano. Le iscrizioni, che si possono fare scrivendo a escape.team@virgilio.it si chiuderanno al raggiungimento massimo di 200 Beer-Runners.

Festival delle birre artigianali. Da venerdì a domenica, in Cavallerizza, torna il Festival delle birre artigianali e del cibo da strada. Appassionati e curiosi potranno scegliere tra 14 birrifici, 8 truck food e divertirsi con tre serate di musica dal vivo. Sono previsti laboratori di degustazione e animazioni per tutte le età.I birrifici presenti sono Stradaregina, Il Conte Gelo, Tasso Alcolico, Croce di Malto, Oltrepo’, Beautifull Rebel’s, Pico Brew, Selva, Jeb, Wackybrew, Decameron, Eretica, Beerin, Vetra. Della Granda, mentre, per quanto riguarda la cucina, parteciperanno Cucina tipica Siciliana, Pantura bruschette con pane di Altamura, La Puccia Salentina, Apiè con piadine e cucina Emiliana, Lo stecchino d’oro con arrosticini, Event Experience cucina alternativa e Damatrack panini con prodotti Lombardi e grigliate miste di carne. La Cavallerizza sarà aperta venerdì dalle 19 all’1, sabato dalle 12 alle 2 e domenica dalle 12 alle 23. Ingresso libero.

“Questo è un bene! Non è in vendita!” Oggi (venerdì) alle 19.30 i volontari del Presidio di Libera a Vigevano “Giorgio Pedone” organizzano un incontro per parlare delle “Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell’interno e l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata”. Libera, associazione da anni impegnata nella sensibilizzazione e lotta alle mafie, spiega che con questa legge si ridefinisce e restringe il concetto di sicurezza, modificando la normativa antimafia sul riuso sociale dei beni confiscati. L’appuntamento è quindi all’Auditorium San Dionigi, dove, dopo l’aperitivo con i Prodotti di Libera Terra, si potrà ascoltare Tatiana Giannone, del settore beni confiscati e università.

Sabato

“Ritrattando. Ritratti Fotografici su carta ai sali d’argento. Copia Unica”. Sabato e domenica, negli spazi di Arte il Faro (via Boldrini 1, cortile di Palazzo Roncalli) Cristiano Vassalli, uno tra più riconosciuti talenti fotografici del territorio, presenterà “Ritrattando. Ritratti Fotografici su carta ai sali d’argento. Copia Unica”. Il fotografo sarà a disposizione degli interessati nonché curiosi per fare un ritratto in bianco e nero. Per “copia unica” l’artista spiega che gli scatti non avranno un negativo, verranno impressi direttamente su carta e saranno sviluppati direttamente in loco grazie ad una “camera oscura portatile” che Vassalli ha costruito con l’aiuto di un amico. Vassalli sarà ad Arte il Faro sabato e domenica dalle 14 alle 20.

Luca Miscioscia Sabato, alle 18, all’interno della galleria Alessia Formaggio (corso Vittorio Emanuele II) si potrà incontrare Luca Miscioscia, artista milanese che «attraverso il suo gesto pittorico – spiega la gallerista – è capace di esorcizzare tutto ciò che abbiamo dentro, e che molto spesso, ci accomuna più di quanto pensiamo. È il gesto, la vera opera di Miscioscia, che si tratti di utilizzare il rasoio da uomo come pennello per stendere la pittura ad olio, che si tratti di disegnare con il pastello piccoli ominidi dalle sembianze di buffi animali o di strati di tessuto di tele sovrapposte. Tutto parte dall’interno, soggetti archetipi fuoriescono, possono a volte incutere timore, altre divertirci, altre ancora farci tenerezza». Ingresso libero.

“La notte che non c’era” Sabato dalle 19.30 inizierà “La notte che non c’era” una sorta di notte bianca in versione “culturale. Il programma è ricco di eventi per tutti i gusti e per tutte le età: dagli appuntamenti musicali, alle rappresentazioni teatrali, dalla riscoperta del Castello all’arte, dai Musei alla cultura, senza però dimenticare anche momenti di divertimento per i più piccoli e per i più golosi. In Piazza Ducale, per esempio, alle 21.30 ascolteremo Vince Tempera con “Da Fellini a Tarantino. Le colonne sonore Italiane di successo nel mondo” cui seguirà Gigi Cifarelli con il suo “Jazz Trio”. In via Merula 20, dalle 21 verrà allestito una sorta di “Studio di Leonardo” mentre in via del Popolo 28, il Caffè Diem proporrà “Che altro avrebbe potuto inventare Leonardo se avesse bevuto caffè? Viaggio nel mondo del caffè, dalle origini ai giorni nostri”. Sempre alle 21 ma in corso Vittorio Emanuele II e via cesare Battisti i gruppi Biancofiore, Quattro Passi nella Storia e Associazione Musici e Alfieri interpreteranno “Vivi la storia con noi al tempo di Leonardo “. Nel cortile del Castello, l’associazione associazione vigevanese divulgazione astronomica inviterà il pubblico ad una “passeggiata sulla luna” grazie ai telescopi che saranno allestiti. Per l’occasione, dalle 21 alle 24, saranno aperti anche tutti i musei civici nonché le mostre, ad ingresso libero. Saranno aperti anche il Museo del Tesoro del Duomo (ingresso ad offerta) e Palazzo Roncalli con visite guidate. Aperta anche la Torre del Bramante, che però manterrà l’ingresso a pagamento ( 3 euro). Alla Galleria Alessia Formaggio, (corso Vittorio Emanuele II 28) si potrà visitare lo Studio Ale Puro, mentre nel cortile del Comune Colore e non solo presenterà “L’anima di Leonardo nell’arte tecnica, storia dei colori e sfumature leonardesche; i sentimenti che trapelano dalla tela”. Per gli appassionati di musica, dalle 21 in via XX Settembre, zona portone, si potrà ascoltare Andrea Gavazzi cantautore & Sensus – Emotion Trio, in via Dante, dalle 22 inizierà “Una città per cantare” tributo a Ron e Lucio Dalla, in via del Popolo 12 dalle 21 Mattia Riccardi solista & Effetto Rock Italia proporranno un live in acustico mentre nella prima scuderia del Castello, dalle 22 alle 23 i Cameristi dell’Orchestra Città di Vigevano interpreteranno un concerto Pop Classic.  E non è finita: in corso Vittorio Emanuele II 36, dalle 22 ci sarà musica dal vivo con i Metrika mentre, sempre alle 22 ma in via del Popolo 15 Cantina Dock proporrà una serata blues. Uno spettacolo di danza animerà via Giorgio Silva, alle 21.15, alle 22.30 e alle 23.15 mentre fuoco e danza delle torce, interpretati da Biancofiore e Quattro Passi nella Storia, scalderanno alle 23.30. Per le vie del centro storico sempre il gruppo Biancofiore proporrà uno spettacolo itinerante di danze storiche, insieme agli sbandieratori e tamburini. In via Caduti della Liberazione 46, alle 19.30 La classe degli asini suonerà musica swing e jazz, mentre nella strada sotterranea, alle 22, nuova si potrà assistere a “La vera storia di Monna Lisa in arte: la Gioconda, mentre sia alle 21.30 che alle 23, nella Falconiera del Castello Scarpanò Teatro e Metodi Attivi interpreteranno “Hai visto Leo? Spettacolo teatrale per conoscere il grande Genio”. In via Cesare Battisti 9, alle 19.30 potremo conoscere “Caterina, madre di Leonardo si racconta”. Per i più piccoli, infine, nel cortile di Palazzo Roncalli, sono previsti atelier e laboratori educativi a cura della Fondazione Madre Amabile, nella sala dell’Affresco dalle 21 si potrà entrare nella bottega di Leonardo e a Palazzo Merula, dalle 21 si potranno ascoltare favole della buonanotte e partecipare a laboratori.

Domenica

Musica in San Dionigi. Domenica, presso l’Auditorium San Dionigi della Fondazione di Piacenza e Vigevano, è il turno della musica antica grazie ad uno dei complessi con strumenti d’epoca più in vista del nord Italia e della Svizzera Italiana: Filo Barocco. L’ensemble è composto da Maria Luisa Montano, flauto dolce; Francesco Facchini, violino; Carlo Maria Paulesu, violoncello e Marco Baronchelli, liuto. Grazie a loro ascolteremo le pagine di danza di alcuni grandi autori italiani del ‘600 che saranno messe a confronto con alcune danze celtiche di antichissima origine, ma che tra il tardo ‘500 e il primo ‘600 tornarono di moda per allietare le serate di ballo della regina Elisabetta I e della fastosa corte londinese. Come sempre l’appuntamento è alle 16.30, l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei 99 posti disponibili.

Prenota un tavolo