Esplora

Vigevano

Vigevano

Madre Courage e i suoi Figli – Prosa

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr
  • Date evento
    Inizio: 22/10/2019
    Fine: 23/10/2019
    Indirizzo
    Teatro Cangnoni, Corso Vittorio Emanuele II, Vigevano
    Contatti
    Email: cagnoni@comune.vigevano.pv.it
    Sito web: ---
    Orari
    20,45
  • Descrizione

    Stagione Teatrale 2019/2020
    del Teatro Civico Cagnoni

    Società per Attori – Fondazione Teatro Metastario di Prato
    presenta
    MADRE COURAGE E I SUOI FIGLI
    di Berthold Brecht

    Madre Coraggio e i suoi figli (sottotitolo: Cronaca della guerra dei Trent’anni), sovente tradotto in Madre Courage e i suoi figli è uno dei capolavori di Bertolt Brecht che scrisse questo testo destinato al teatro fra il 1938 ed il 1939. Lo spettacolo andò in scena la prima volta a Zurigo nel 1941.

    Scritto proprio alla vigilia della seconda guerra mondiale, il testo risulta essere una denuncia di tutte le guerre e degli orrori che esse producono. Sull’intento politico-ideologico prevale qui l’intento realistico di Brecht, che rappresenta la mentalità degli oppressi e le sue terribili contraddizioni.

    Il personaggio della protagonista e il soggetto sono ispirati alla Vita dell’arcitruffatrice e vagabonda Coraggio (Lebensbeschreibung der Landstörzerin Courasche) di Hans Jakob Christoffel von Grimmelshausen.

    Trama

    “L’opera è ambientata in Polonia, Svezia e Germania tra il 1624 e il 1636 durante la guerra dei Trent’Anni. Racconta le disavventure di una vivandiera, Anna Fierling, che cerca di guadagnarsi da vivere vendendo mercanzie nei territori combattuti. La guerra le porta buoni affari visto che i soldati sono le uniche persone che hanno i soldi necessari per comprare le sue cose. Quindi lei si limita a seguire l’esercito cattolico o protestante. La guerra, sfortunatamente le porterà via i suoi tre figli, lasciandola sola con i suoi affari. Quest’opera ambientata nel 1600 molto probabilmente è stata scritta come protesta e critica sulla prima guerra mondiale vissuta dall’autore di persona, ma anche su tutte le guerre e di come rovinano l’esistenza dell’uomo. Lei, “piccola capitalista”, non si rende conto che sarà poi schiacciata dai “grandi capitalisti” che sono i regnanti, che si interessano solo delle sorti della guerra, ma dai quali dipendono gli affari dei “piccoli capitalisti”. Il dramma antimilitarista risulta quindi anche un dramma anticapitalista. La protagonista, come la maggior parte delle eroine di Brecht, è una donna coraggiosa, con un’energia vitale inesauribile. In lei si apre chiaro il contrasto tra la capitalista e la madre: il nome stesso, “Madre Coraggio”, sottolinea questi due aspetti che si fondono insieme. Ma il coraggio e la volontà di affermarsi negli affari prevarranno sulla “madre”, e la renderà cieca di fronte alle tragedie che le si porranno davanti. La guerra la priverà dei suoi tre figli e la lascerà sola, con il cuore ormai indurito dal dolore; ma il suo istinto materno ormai completamente offuscato non le permetterà di rendersi conto che la guerra è un male; anzi lei cercherà in essa nuovi affari.”

    Fonte: Wikipedia

     

     

    BIGLIETTI:
    – Platea e Palchi Centrali Intero € 29,00
    – Platea e Palchi Centrali Ridotto € 27,00
    – Platea e Palchi Ridotto Associazione € 24,00
    – Palchi Laterali Intero € 26,00
    – Palchi Laterali Ridotto € 24,00
    – Palchi Laterali Ridotto Associazione € 21,00
    – Loggione € 11,00
    – Last Minute € 18,00

    Mappa

    Prenota un tavolo