Esplora

Vigevano

Vigevano
Penna Selvaggia

Gli appuntamenti per scaldare “anima e core”

Pronti per questo freddissimo fine settimana? Gli appuntamenti per scaldare “anima e core” non mancano. Eccovi i nostri suggerimenti.

Venerdì, potremo iniziare il fine settimana con il classico “fioretto”. Anfass (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) organizza infatti un “Aperinomade”, un concerto aperitivo, con l’obiettivo di raccogliere fondi per la ristrutturazione di locali per un centro Polifunzionale per l’avviamento alla vita indipendente. L’appuntamento è alle 19 nella Cavallerizza del Castello, dove si potrà gustare un succulento aperitivo seguito da un concerto degli Attori e Spettatori, che proporranno cover dei Nomadi. L’aperitivo ed il concerto costano 25 euro, solo il concerto, che inizierà alle 21, costa 12 euro. Si consiglia di prenotare l’apericena allo 348.7095205.

Alle 21 nella sala dell’Ottocento di Palazzo Roncalli, potremo ascoltare i Progetto Boethius, che in collaborazione con Piano friends, Music’attiva e Back to Collegepr proporranno il concerto “Mamma li turchi!”. Prosegue quindi la IV Stagione delle Serate Musicali della Bottega dei Suoni di Diapason Consortium, con questo quinto appuntamento dedicato alle suggestioni esercitate dall’oriente sulla musica. Le serate musicali di Diapason, in forma di lezione-concerto ad orientamento didattico, sono a cura di Antonio Bologna e vedono la partecipazione di interpreti appartenenti al gruppo professionale “Bottega dei Suoni” nonché di ospiti e specialisti. La partecipazione alla serata richiede un contributo associativo di 5 euro a persona.

La proposta più curiosa, se possiamo dirlo, di questo venerdì è quella dei Lions Club Vigevano Sforzesco che, organizzano, per le 20 di questa sera un incontro con il Colonnello Mario Giuliacci. Il titolo della conferenza, che si terrà al ristorante Ludovico il Moro, sarà “Meteo. Tutte le domande e le risposte sul tempo di ieri, oggi e domani”. La serata, cena inclusa, costa 30 euro a persona.

Per chi volesse invece cenare sognando i paesaggi del Messico, l’appuntamento è allo Street Café (corsoNovara 80) dove si terrà una serata culinaria tex-mex fajitas e birra artigianale a 10 euro. Gradita la prenotazione  perché i posti sono limitati (0381.571494 oppure rebus.srl@mail.com).

Per la Festa di San Patrizio, la Locanda del Matto (via Pascoli, 46 – Frazione Belcreda – Gambolò) propone una degustazione e una breve presentazione dei Mastri Birrai di 4 birre artigianali accompagnate da un menu con altrettante portate. La serata sarà in collaborazione con il birrificio artigianale “Ex Fabrica” di Graziano Visconti.

Dalle 21, al Teatro Cagnoni, la compagnia di teatro sociale Teatrincontro proporrà “Dammi solo un minuto”, spettacolo scritto e diretto da Mimmo Sorrentino. Parteciperanno cinque attrici detenute nel reparto di alta sicurezza del carcere di Vigevano e i giovani attori della compagnia. Per la prima volta accade in Italia che dei magistrati permettono a delle detenute di alta sicurezza di uscire dal carcere con un permesso di “necessità”. «Giampiero Solari, direttore della Paolo Grassi (lo spettacolo nasce da un laboratorio durato un mese in cui le detenute hanno insegnato teatro agli studenti del lll anno del corso di recitazione) – spiega Sorrentino – ha detto che “Dammi solo un minuto” è uno spettacolo di “grande umiltà”. L’etimo di “umile” è humus, terra. Del resto in scena ci sono delle madri detenute. In quanto madri, legate alla terra. Al basso. In quanto recluse, soggette in uno stato di menomazione. Queste donne madri, detenute, menomate, nello spettacolo ci dicono, attraverso la loro incredibile riconosciuta arte recitativa, che noi siamo le persone che amiamo. Perché è d’amore che parla “Dammi solo un minuto”. In scena ci sono anche dei giovani artisti vigevanesi che ci raccontano con incredibile energia come l’amore li abbia trasformati in degli Orlando Furiosi e ci svelando, in modo comico e surreale, come le loro folli imprese d’amore sconvolgano gli adulti». Il biglietto costa 11 euro.

Sempre venerdì, dalle 21 nella Sala Franzoso della biblioteca Mastronardi (corso Cavour 82) si parlerà di come gestire l’ansia. Roberto Pasero, psicologo-psicoterapeuta, e Andrea Mainardi, referente del gruppo auto-aiuto disturbi d’ansia Vigevano ci insegneranno tecniche pratiche di gestione dell’ansia: respirazione diaframmatica, rilassamento neuromuscolare, mindfulness”. Ingresso libero.

Allo Street Café andrà invece in scena una serata di cover anni 70/80/90 con i Visapatana, band di Milano dal genere Classic Rock composta da Carlo Marinoni (chitarra solista, cori), Giorgio Rollini (basso), Alessandra Agosti (voce), Daniele Baroni (chitarra ritmica, cori)  e Gloria Castellazzi (batteria). Il quintetto spazierà tra brani di Creedence, SkunkAnansie e Neil Young

Passando a sabato, alle ore 18.30 ed alla Trattoria c’era una volta (via Matteotti 60) si parlerà de “Le pagine che raccontano i libri” con il giornalista Edoardo Castagna responsabile di Agorà del quotidiano Avvenire. “Agorà” è il titolo delle pagine dedicate alla cultura del quotidiano “Avvenire”; escono tutti i giorni, al centro del giornale, e il venerdì c’è l’edizione speciale “Agorà libri”, la più attesa e la più letta, incentrata sulle recensioni delle novità editoriali italiane e straniere. Il giornalista Edoardo Castagna, responsabile di queste pagine, in questo aperitivo letterario ci svelerà i segreti: ci mostrerà la varietà del suo campo d’azione (dai libri ai convegni, dagli elzeviri alle interviste con l’autore, ai dibattiti sui grandi temi), e ci dirà come si costruisce un palinsesto, basandosi sull’attualità e recuperando temi che non si usurano col tempo. Libri e autori del presente e del passato recuperano così la loro voce, e si propongono ai lettori in modo approfondito e convincente. Per informazioni e prenotazioni si può contattare lo 0381.572814 o il 380.5966169 o ancora scrivere a ceraunavoltavigevano@gmail.com.

Al Different Box (via Bellaria 16) si terrà invece una serata omaggio al grande Ligabue con una band “elettrica”, i Radioliga. Possibilità anche di cenare dalle 20, passando poi dal ristorante alla sala del concerto senza impegni.

Alla Cooperativa Portalupi (strada dei Ronchi 7, Sforzesca) Coopdalle 22 suoneranno i Nirvani – Nirvana Tribute Ita Live. I Nirvani sono tre amici che nel 2015 decidono di rendere omaggio alla più grande band della storia. Il repertorio spazia dalle hit più famose, alle rarità mai pubblicate ufficialmente dai Nirvana. Dal vivo lo spettacolo è crudo e diretto, proprio come la band di Seattle. Ingresso libero.

Alle 21 al Palabasletta (via Carducci 2) ci divertiremo con lo spettacolo dei Da Move – Freestyle Force, il meglio del freestyle in un unico show. Da Move crew leader e avanguardista del movimento freestyle, porta in scena per la prima volta a Vigevano tutte le sue discipline in un unico spettacolo. Basket e calcio freestyle, schiacciate, breakdance, bike, parkour e molte altre ancora verranno mixate a ritmo di musica davanti agli occhi del pubblico in un susseguirsi di coreografie e trick, trasportando lo spettatore da un act all’altro nel mondo del freestyle made in Italy. Nel cast spiccano pluricampioni italiani, guinness world record holder e performer che hanno incantato il pubblico di mezzo mondo, nelle 25 nazioni visitate dalla crew in oltre 15 anni di attività.  La varietà unica di stili e sport lo rende uno spettacolo adatto a tutti: grandi, piccoli, bomber e famiglie. L’apertura porta prevista per le 20 ed i biglietti costano 20 euro per il parterre intero, 13 per il ridotto (under 14 – over 65), tribuna intero 15 euro, ridotto 8.

Domenica scopriremo cosa hanno in comune il maestro Antonio Cagnoni, Luisa Gautieri in Scotti, la nobildonna che visse a Vigevano trail XIX e XX secolo, ed Eleonora Duse attrice acclamata in tutto il mondo e nata a Vigevano. Apparentemente nulla, se non l’amore per il Teatro. Questo amore espresso in modi diversi sarà il filo conduttore della visita guidata teatralizzata “Aperitivo con la Duse” organizzata dall’Associazione Amici del Teatro, in collaborazione con Luca Cavalieri, Valeria Francese e Maria Pizzocchero, e che si terrà, a Teatro Cagnoni, domenica alle 17. In un racconto che si dipana davanti agli occhi del visitatore/spettatore si scoprirà la storia del Teatro Cagnoni, ma anche la Vigevano di fine ‘800 e perché no, anche un po’ della vita della Duse. Di luogo in luogo si scopriranno le vicende del Teatro e alcuni ambienti che difficilmente si vedono come spettatori, per terminare poi con un aperitivo in compagnia dei personaggi che hanno condotto la visita. Insomma, un evento che vuole parlare dell’amore per il nostro teatro cittadino, lo stesso che ha portato nel 1999 a fondare l’associazione Amici del Teatro. I proventi della visita serviranno per organizzare eventi che completano il già ricco calendario ufficiale, e a supportare alcune attività del Teatro. Preziosa è la collaborazione con la realtà vigevanese “Collezioni La Camelia” – Raccolte museali private, che con gli abiti che presterà per l’occasione ci riporterà indietro nel tempo ricreando l’atmosfera che si respirava a Teatro in quegli anni. Per partecipare alla visita è consigliabile la prenotazione in quanto i posti disponibili sono limitati (massimo 50). Il costo della visita comprensivo di aperitivo è 8 euro a persona. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il 371.3771948 (dal lunedì al venerdì dalle 18,30 alle 20) o scrivere a associazioneamiciteatrocagnoni@gmail.com

  • Indirizzo
    Contatti
    Email: ---
    Sito web: ---
    Orari
    ---
  • Richiedi informazioni


    Prenota un tavolo