Esplora

Vigevano

Vigevano
Penna Selvaggia

Un weekend emozionale, quello che ci aspetta a Vigevano

Ok siete già alle prese con lo shopping natalizio approfittando anche del Black Friday.

Però vuoi mettere il piacere di una sera a teatro, dell’ascoltare un po’ di musica e di lasciarsi incuriosire dalle parole di nuovi, o vecchi, scrittori? Anche questo fine settimana l’offerta vigevanese non lascerà nessuno a bocca asciutta.

Ma prima di tutto, va ricordato, questa sarà la settimana dedicata alla lotta alla violenza sulle donne. Venerdì e sabato, infatti, il Comune di Vigevano, in collaborazione con il Centro Antiviolenza Kore ed il liceo Cairoli organizzerà “Rompiamo il silenzio! Insieme si può” una due giorni di incontri e dibattiti per dire “no” alla violenza di genere. Nel dettaglio, venerdì in Cavallerizza, dalle 9.30 interverranno l’avvocato Bonomini la dottoressa Patella del Comando Provinciale Carabinieri Pavia, la dottoressa Volpati del Comando Polizia Locale Vigevano e la dottoressa Spezzati, presidente Centro Antiviolenza Kore.

Sabato, al Ridotto Teatro Cagnoni ci saranno momenti di riflessione sul tema della violenza e la presentazione del volume “Il Silenzio delle Donne” con la partecipazione della professoressa Barone, Professione ordinario Dipartimento di Scienze del Sistema nervoso e del comportamento Università degli Studi di Pavia, la dottoressa Carta, Dottoranda in Psicologia dello Sviluppo – Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento Università degli Studi di Pavia, la dottoressa Spezzati, e l’avvocato Simonetta, che in quest’occasione sarà anche pittrice. L’ingresso è libero.

Sabato, alle 15.30, all’Auditorium San Dionigi (Piazza Martiri della Liberazione 12) l’Associazione di Volontariato – Progetto “Mai più Sole” presenta invece “Voci dal silenzio” serie di eventi e interventi a cura di Imma Riccardi, con l’intervento video di Gessica Notaro, l’esibizione delle ballerine de Studio Danza Mortara, il contributo di Roberta Manfredini, psicologa, criminologa, sessuologa clinica in “Affrontare la violenza di genere dall’ascolto alla tutela”, e per l’associazione Il Grillo parleranno Chiara Case e Federico Ramponi, mentre Chiara Crivelli e Linda Giovannini interpreteranno “Legame e possesso”, lasciando poi la parola al Cfa del San Giuseppe con il successivo lancio di palloncini.

Per quanto riguarda, poi, tutti gli altri appuntamenti, già da questa sera (ma anche domani, venerdì), a Teatro Cagnoni gli Artisti Associati presenterà “Nudi e Crudi” una storia di Alan Bennet tradotta e adattata per la sena da Edoardo Erba. Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi con Nicola Sorrenti e dietro la regia di Serena Sinigaglia, racconteranno la storia di un uomo e una donna, un marito e una moglie, una coppia, tipicamente inglese, protestante e conservatrice. Le loro certezze sono le abitudini costruite nel tempo di una vita condivisa. Cosa può accadere se di colpo i Ransome si ritrovano “nudi e crudi”? Se all’improvviso la situazione in cui precipitano sovverte l’ordine delle cose e li costringe a cambiare i riti tanto cari? Ce la faranno? Sapranno adattarsi? Soccomberanno? Sembra lo scherzo di un Dio cinico e beffardo che si diverte a mostrarci quanto le vite che con ostinazione e impegno ci costruiamo siano solo dei teatrini per sopravvivere al caos, narrazioni piuttosto irrisorie di una realtà ben più complessa e di impulsi ben più libertari che semplicemente non sappiamo gestire e allora reprimiamo. Il prezzo dei biglietti varia dagli 11 del loggione ai 29 della platea.

Venerdì e sabato, alle 21, ma sul palco del Cinemateatro Odeon, la compagnia teatrale Il Grillo presenterà Delitto in teatro di Franco Roberto, una commedia in tre atti in cui parteciperà anche il pubblico. Sul palcoscenico vedremoSonia Arcoli, Linda Caputo, Luigi colonna, Giovanni Fotia, Cristina Gibelli, Lidia Magnani, Raffaele Parolisi, Mauro Ronzoni, Alberto Segna, Antonio Suanno, Mattia Spitaleri, Federica Trino, Angelo Vito, Irena Vito, Andrea Zangirolami, e collaboreranno anche Andrea e Luca Baldini, Giovanni Fotia, Luca Panio, Michela Poletti, Angelo Vito, Fabrizio Zangirolami. Come sempre la regia è affidsata ad Elena Crosio con l’aiuto di Michela Poletti. L’ingresso costa 11 euro, 8 il ridotto ed il ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza, in quest’occasione a favore dell’Hospice di Abbiategrasso, Amar.

Venerdì e sabato, dalle 21.30, al Circolo Pick Week (Corso Novara 229) andrà in scena il puro rock: venerdì sarà la volta dei The Grooming and she in parties che proporranno musica elettrorock, mentre sabato i protagonisti saranno i Fuckin’jam che interpreteranno le più belle canzoni rock da ballare e cantare. L’ingresso è libero ma la tessera è obbligatoria.

Al Different box (Via Bellaria, 18), invece dalle 22, inizierà il concerto de “Il Piano di Eva”, formazione di 4 elementi, voce femminile, chitarra, basso e batteria, attiva sulle scene milanesi, con un repertorio di inediti in italiano. Il genere è un rock melodico con influenze funky e blues, in stile vagamente retrò, soprattutto nel cantato.

Per chi volesse leccarsi i baffi, al Ristorante Ludovico il Moro (Via Battaglia della Sforzesca, 8- Cell 342.120 6586) si potrà gustare la “serata risotti” e salame d’Oca Sforzesca: nido di polenta bramata oro con ciccioli oca sforzesca, salame cotto oca sforzesca, risotto zucca Bertagnina di Dorno e taleggio, risotto con mirtilli e funghi porcini della valle del Ticino, risotto con cubetti di pere e castelmagno d’alpeggio, risotto con castagne e salsiccia d’oca, per chiudere con budino di riso all’amaretto. Il tutto, accompagnato da ¼ di vino, acqua e caffè al prezzo speciale di 25 euro a persona.

Come ogni ultimo venerdì del mese, poi, al Tavernacolo (via Trivulzio 43) sarà servito l’Aperifish, appuntamento ormai imperdibile per gli amanti del buon vino e del buon pesce. Il costo è di 15 euro a persona.

Sabato, al Teatro Moderno (via San Pio V 8) alle 21 la Compagnia Teatrale DistrActors porterà in scena “Al primo piano” con, con: Giorgio Albertazzi, Claudio Cagnani, Davide Casiraro, Cinzia Cuffari, Marta D’Angelo, Roberta De Marchi, Marina Mannato, Simona Pappacena, Carla Pavone. «E’ il dolore a rendere matti, o è l’essere matti che ti fa provare tanto dolore?». Questo è uno dei dubbi amletici della nostra società: la malattia mentale non la si può prevedere, non la si può catalogare, non la si può ignorare, in qualche forma è insita in ognuno di noi e che potrebbe esplodere in qualsiasi momento. La chiamiamo malattia, ma può anche essere definito, stato mentale diverso, causato da traumi dovuti a situazioni di disagio. In questo lavoro teatrale, si sottopone alla sensibilizzazione del pubblico, il tema del disagio mentale, purtroppo sempre più sottovalutato o addirittura taciuto, in cui la malattia nasce non per pregresso umano, ma per l’incapacità di gestione da parte della società.

Alla Biblioteca Mastronardi (corso Cavour 82) arriveranno i Cantastorie, Fiabe di Ieri e di OggiStorie di Donne Libere. Alessia Gennari (voce) e Daniele Soriani (chitarra) leggeranno fiabe tratte da Fiabe in Rosso di Lorenzo Naia e Roberta Rossetti Verba Volant Edizioni. Drammaturgia e messa in scena di Alessia Gennari, ingresso libero.

Dalle 22.30, al Different box, i Nashville & Backbones with Lorenzo Semprini, Carlo Ozzella and guests, ovvero un “combo” di musicisti che sa mischiare le vocalità californiane con il sound folk rock del New Jersey interpreteranno un country folk in un concerto che vedrà protagonista le canzoni delle Seeger Sessions di Bruce Springsteen, Bob Dylan, The Band, Steve Earle ed una manciata di brani originali.

Domenica alle 19 al Circolo Pick Week ci sarà la presentazione del libro di Antonio Roma “Oggi è un bel giorno”, storia che parte dalla sua esperienza come volontario a Sarajevo e, a seguire, ci sarà da spanciarsi dalle risate, oltre che dal deliziarsi le orecchie, con Lanzoni (quelle del milanese imbruttito) e Pirini che proporranno uno spettacolo di teatro e canzone milanese.

Alle 17.30 presso il Centro Sportivo Selva Alta (strada Chitola 86) Luca Bottazzi presenterà il suo libro “Il Codice del Tennis: Bill Tilden. Arte e sceinza del gioco”. Interverrà l’autore Luca Bottazzi, giocatore ex-professionista di tennis, docente universitario, autore di libri, opinionista, voce tecnica e commentatore televisivo.

Alle 18 da Arte il Faro (via Boldrini 1) ci sarà la lezione-spettacolo di fine corso. Una lezione aperta, una lezione teatrale spettacolo aperta a tutti, appassionati e non, esperti o neofiti per divertire e divertirci.

Infine, ma non certo per ordine di importanza, allo Spazio Rocco Scotellaro sarà esposta l’inquietudine di Alessandro Bondi. Nelle sale di via Cesarea 49, prosegue la valorizzazione di nuovi artisti emergenti che sono alla ricerca di nuove vie espressive: così alle 17 verrà inaugurata la personale dell’artista vigevanese, poco più che quarantenne, autodidatta, che ha iniziato a frequentare l’arte e il disegno fin dall’infanzia. I suoi lavori sono creati principalmente con materiale di recupero tanto che lui, con le sue opere, preferisce parlare di arte povera. «Le sue creazioni – spiegano gli organizzatori – sono intensamente concettuali ed esprimono l’inquietudine del vivere, ci dicono come l’arte possa essere a favore di piccole rivolte, rivolte magari non viste da altri, ma vissute come conflitto interiore teso al recupero dell’essere». La mostra, che è ad ingresso libero, si potrà visitare fino al 17 dicembre tutti i sabato e domenica dalle 17 alle 19.

  • Indirizzo
    Contatti
    Email: ---
    Sito web: ---
    Orari
    ---
  • Richiedi informazioni


    Prenota un tavolo