Esplora

Vigevano

Vigevano
Penna Selvaggia

Vigevano e i Templari, il via agli eventi del weekend

Guai a dire che Vigevano è una città morta, perché questo fine settimana, come molti altri appena passati e ancora in arrivo non vi lasceranno nemmeno il tempo di pensare ad annoiarvi. Non ci credete?

Venerdì, alle 18, grande inaugurazione della mostra “Templari: storia e leggenda dei Cavalieri del Tempio”. Curata dall’Accademico dei Lincei Prof. Cosimo Damiano Fonseca, attraverso l’esposizione di significativi reperti storicoartistici si prefigge di illustrare il problema templare come eredità storica, partendo direttamente dal contesto di questa epoca chiaroscurale sulla quale il visitatore si possa muovere in un personale percorso di approfondimento e di scoperta. La mostra, allestita nella seconda scuderia del Castello, proseguirà fino all’11 maggio, da lunedì a giovedì dalle 10 alle 18:30, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20. L’inaugurazione sarà domani (venerdì) alle 18.

Anpi Vigevano, in collaborazione con Anpi Provinciale Pavia con Centro Filippo Buonarroti Milano, presenta “Catalogna bombardata” una mostra fotografica e documentaria allestita nella strada sotterranea del Castello. Nell’ottantesimo anniversario da quell’avvenimento poco conosciuto ma molto significativo, in quanto rappresenta uno dei primi episodi di bombardamenti su civili indifesi e su una grande città europea, la mostra ha ad oggetto i bombardamenti fascisti sulla Catalogna durante la Guerra Civile Spagnola. L’esposizione proseguirà fino al 22 febbraio, e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Inaugurazione domani (venerdì) alle 18. Ingresso libero.

Grande ritorno in biblioteca, ed in libreria, con Emiliano Bezzon, ex comandante della Polizia Locale di Vigevano. Questa sera, alle 19, il comandante scrittore presenterà, nella sala Franzoso della biblioteca Mastronardi (corso Cavour 82) “I delitti della Città in un giardino”, la su ultima raccolta di racconti polizieschi. Ispirato dalla sua attività di comandante della Polizia Locale di Torino, Bezzon racconta alcune indagini su drammatici casi delittuosi. Conduce la presentazione un’altra grande scrittrice: Bianca Garavelli. Ingresso libero.

Al Different box (via Bellaria 18) dalle 22 i Bad Bon Roses ci offriranno il loro primo live “ducale”. Sarà una serata dedicata al Rock anni ’80, ’90 con gli intramontabili successi di Band leggendarie: dai Bon Jovi ai Whitesnake, dai Guns N’ Roses ai Mr. Big, dagli Europe agli Scorpions, ai Deep Purple, Gotthard, Journey, Ac/dc e tanti altri.

Prosegue, poi, anche questo venerdì, la rassegna di musica indipendente ideata da LaRoom. Dalle 21, negli spazi di via Diaz 4/a potremo ascoltare i “Cactus?” preceduti dagli Avenida. Gruppo indie / lo-fi vicentino, combinano sfumature surf con un’attitudine brit utilizzando tracce in loop, cori distorti e sintetizzatore. «In un gioco di ritmi efficaci, senza perdere mai di vista la riuscita di ritornelli orecchiabili, il gruppo riesce con abilità ad evitare la banalità estetica».

Sabato, alle 17.30, a The Outartlet Gallery sarà inaugurata la mostra “Sospeso” dell’artista Fernanda Menendez. Nata in Argentina a Mar del Plata, dal 1997 vive e lavora in Italia. Famosa per le sue istallazioni di visual art, dopo aver analizzato le interconnessioni tra linguaggio, musica e movimento ed aver approfondito la ricerca gestuale, Fernanda Menendez torna con un nuovo lavoro. Questa volta il tema è la sospensione, piccoli ma eterni attimi, importanti per sigillare momenti e azioni. Sospeso è un frammento, un gesto sottile e inavvertibile, sospeso è un attimo nel tempo e nello spazio, sospeso sono le sue sculture, piccole e delicate ma forti nel loro messaggio comunicativo. Sono sculture/racconto, a volte impercettibili come linee di matita su un foglio di carta, a volte lievi come i pensieri e le emozioni umane. Ed ecco che materiali più diversi trovano il loro rifugio, il loro posto, accostandosi tra loro fra un azzurro cielo e un rosso corallo opaco. I suoi personaggi sono funzioni, bloccati in frame eterni, capaci di verità arcaiche, spogliate di qualsiasi inganno.

Al Different Box suoneranno i Kargo (con la straordinaria partecipazione di Luca Turolla alla batteria) proponendo una serata di puro divertimento all’insegna della migliore musica dance, pop, rock.

Alle 16, nelle sale dell’Auditorium San Dionigi, l’Università per il tempo libero e la terza età proporrà una nuova conferenza intitolata “La musica e il tempo”. Il relatore sarà Carlo Ramella e l’ingresso, come sempre, è libero.

Sabato e domenica, nella Cavallerizza del Castello arriverà la 1° Fiera del Disco organizzata dall’Associazione culturale Rock Paradise in collaborazione con il Distretto Urbano del Commercio di Vigevano. 35 espositori occuperanno oltre 100 metri stipandoli di musica, migliaia di dischi in vinile, cd, dvd, gadget musicali da vendere, comprare o scambiare. E tra uno scambio o un acquisto e l’altro ci si potrà anche rinfocillare nei chioschi interni ed esterni alla struttura. Sabato sera, alle 21, si potrà anche ascoltare il concerto di Renato Franchi con l’Orchestrina del Suonatore Jones. L’esposizione sarà aperta sabato dalle 14 alle 19 e domenica dalle 10 alle 18. Ingresso libero.

Dalle 22, alla Cooperativa Portalupi (strada dei Ronchi 7, Sforzesca) suoneranno i Colpi Repentini (pop-rock con pezzi propri in italiano) e i The Nest (british rock). Ingresso libero. Alle 22 sul palco del Circolo Pick Week saliranno gli Universum Project Band. Dopo l’uscita del primissimo disco lo scorso dicembre, tornano a farci scatenare proponendo alcuni loro brani senza dimenticare il blues e il rock delle nostre migliori cover.

Alle 21, ma allo Street Café (corso Novara 80) potremo ascoltare Luca Tagliabue e Matteo Finizio. All’armonica il primo e alle chitarre il secondo, il duo parte da influenze blues, per poi ritrovarsi e quindi proporre Deep Purple, Metallica, De Andrè e molti altri.

Sabato alle 21 e domenica alle 16, al Teatro Moderno (via San Pio V) andrà in scena “Natale al Basilico”, una commedia che vedrà impegnata l’associazione culturale AttoRé di Valerio Di Piramo, dietro la regia di Marino Spadini. Sul palco di via San Pio V vedremo quindi Alberto Beretta, Ilaria Bologna, Eleonora Cattaneo, Daniela Colombi, Dario Di Palma, Emanuele Losa, Elisa Piras.

Alle 21, a Teatro Cagnoni, la Mismaonda creazioni live presenterà “La paranza dei bambini” di Mario Gelardi e Roberto Saviano. Sul palco di corso Vittorio Emanuele II si cimenteranno gli attori della compagnia del Nuovo Teatro Sanità Vincenzo Antonucci, Luigi Bignone, Carlo Caracciolo, Antimo Casertano, Riccardo Ciccarelli, Mariano Coletti, Giampiero de Concilio, Simone Fiorillo, Carlo Geltrude, Enrico Maria Pacini. Regia Mario Gelardi.

Passando quindi a domenica, alle 16, all’ Auditorium Mussini (viale Libertà) ci si potrà divertire con il Teatro di burattini.

Prenota un tavolo