Esplora

Vigevano

Vigevano
Eventi a Vigevano

Weekend a Vigevano?!?!?!?

Letture, mostre, eventi e concerti. Anche questo weekend non avremo proprio la possibilità di annoiarci.

 

Venerdi

Arte il faro, Back to (sound) school. Dalle 22, si svolgerà il party inaugurale del primo festival dedicato alla musica elettronica. I Ktb Kick The Beat saranno quindi il primo appuntamento di “Back to (sound) school” organizzato da Arte il Faro (via Boldrini 1), festival che prevede 6 pomeriggi e 7 serate per fare e imparare a fare elettronica. Sulla pagna facebook di Arte il Faro si può scaricare il programma completo degli appuntamenti, che sono tutti ad ingresso gratuito.

 

Biblioteca Mastronardi, Storie di piccoli eroi. Venerdì, alle 21, nella Sala Franzoso della biblioteca Mastronardi, Debora Casafina, legale rappresentante del Comitato Resiliamoci presenterà il suo libro “Storie di piccoli eroi”. Il testo parla del coraggio e della voglia di vivere diversamente disabilità e malattia per sostenere ricerca e qualità di vita.

 

Da sabato e per un mese intero, nel Piazzale Longo (Brughiera) ci si potrà sbizzarrire con il Luna Park.

 

Festa della Chiesa del Cristo. Da sabato ci sarà grande festa alla Parrocchia di San Cristoforo in San Pietro Martire. Fino a lunedì, nel giardino dell’oratorio ci sarà il Mercatino delle pulci, vintage e non solo, che sarà affiancato anche da una grande “vendita delle torte” e dall’immancabile Pesca di beneficenza. Il tutto sarà incorniciato da bancarelle di antiquariato, lavanda e quadri. Per quanto riguarda gli appuntamenti giorno per giorno venerdi, dalle 20, sempre in giardino ci si potrà coccolare con “spizzicando insieme in giardino la fine dell’estate” una cena con sorpresa di pollo della Cancelliera con quadri di focaccia, pizza gustosa e fantasia di gelato. Il tutto con acqua, bibita, coca cola o birra. Seguiranno grandi giochi. Il costo della cena è di 10 euro ed è gradita la prenotazione. Sabato, dalle 16 alle 18.30 si potrà partecipare alle visite guidate alla chiesa, ai locali annessi e al giardino, mentre lunedi, alle 22, il gran finale con estrazione “Giro gran Regali”. Per quanto riguarda i momenti religiosi fino a questa sera (giovedì) alle 21 si terrà il triduo di preparazione con la celebrazione della Messa con catechesi a cura di Don Guido Omodeo Zorini. Sabato, alle 21, festa liturgica dell’Esaltazione della Santa Croce, con Messa Solenne celebrata da Don Cesare Silva. Parteciperanno i rappresentanti del priorato diocesano delle confraternite e dei sodalizi. Per tutta la durata dei festeggiamenti la venerata Reliquia della Santa Croce sarà esposta sull’altare. Domenica alle 16 ci sarà un momento di preghiera in giardino, con meditazioni e riflessioni sulla S. Croce mentre lunedì alle 21 l’Ufficio funebre sarà celebrato da Don Guido Omodeo Zorini in suffragio dei benefattori e defunti del rione.

 

Galleria Alessia Formaggio, mostra “Terre”. Dalle 18 di sabato negli spazi di corso Vittorio Emanuele II, 28 si potrà partecipare alla mostra “Terre” del fotografo Cristian Rota, che racconta i viaggi intrapresi dall’artista, dal 2014 al 2019, in luoghi magici del mondo, scelti per l’incontro tra la natura e la fauna, dove gli animali possono essere liberi, dove bisogna entrare nel loro mondo per poterli vivere. La mostra è un percorso di 12 opere, le più iconiche tra i vari scatti realizzati durante queste esplorazioni. Ingresso gratuito.

 

Biblioteca Cordone,Open day. Sabato sarà il giorno dell’Open day alla biblioteca dei ragazzi. Dalle 10.30 verranno presentati i nuovi corsi e le nuove attività, saranno presenti i docenti, ai quali sarà possibile chiedere ogni informazione e, se già decisi, ci si potrà anche iscrivere.

 

San Dionigi, “Se questo è amore…”. Sempre sabato, alle 10, all’interno dell’Auditorium San Dionigi si potrà partecipare alla presentazione del libro “Se questo è amore…” che raccoglie poesie, racconti e disegni degli allievi del Liceo Cairoli sul tema della violenza. Maria Forni commenterà i brani, seguita alla chitarra da Vittorio Artioli e, al violoncello, da Francesco Bossoni. Ingresso libero.

 

Arte il faro, mostra di Cesare Giardini. Sabato, alle 18, negli spazi di Arte il faro (via Boldrini 1) sarà inaugurata la mostra d’arte dell’artista vigevanese Cesare Giardini. Saranno esposte nuove tele di Viaggi e Viaggiatori e studi su carta realizzati con varie tecniche, oltre a lavori preparati appositamente per la mostra tenutasi l’estate scorsa nell’isola di Procida su invito dell’assessorato alla cultura della nota località nel golfo di Napoli. Tra le opere esposte, in questa nuova mostra, ci sarà anche un ritratto inedito del Conte Beretta, personaggio del folklore cittadino degli anni ’70_80 e noto a tutti i vigevanesi come macchietta tollerata e forse benvoluta. Questo ritratto dimostra l’attenzione dell’artista ad un periodo della storia vigevanese ricco di personaggi, si borderline, tuttavia parte del tessuto urbano, pochi anni dopo la città ha perso o rinchiuso queste figure che si era soliti incontrare nel centro storico. Ingresso libero.

 

Sabato, “La Notte che non c’era”. Si inizierà alle 21.30 con “Omaggio allo swing italiano” a cura di Vinaccia Ensemble e si proseguirà poi con “Inner Joy”, canti devozionali nella lingua sanscrita e hindi, dalle 21.30 in corso della Repubblica , “The Treatles”, tributo ai Beatles chitarra e voce, alle 22 in via del Popolo 12, a cura di Circolo Pick Week, “Senza patria”, tributo ai Nomadi dalle 21 in piazza San Francesco, a cura di Circolo Pick Week e Spigoli Trio a cura di Orchestra Città di Vigevano, dalle 22 alle 23 nella Prima Scuderia del Castello. Tra gli altri appuntamenti musicali troveremo i Maetrika, dalle 22 in corso Vittorio Emanuele II 36, “Fabbricando case” tributo a Rino Gaetano a cura di Circolo Pick Week, dalle 21.30 nel cortile Cavallerizza, e ancora alle 21.30, 22.15 e 23.15 in via Giorgio Silva 43, “Dance &Theatre Show” che sarà un “quadro balletto” dedicato alla danza in tutte le sue forme, a cura del Centro Sperimentale d’Arte Vigevano, diretto da Marzia Guardamagna, mentre alle 22.15, nella strada sotterranea nuova, si terrà il Concerto strumentale con il tenore Giorgio Caruso, a cura di Associazione Culturale Chorus Sancti Laurentii. Anche l’istituto musicale Costa parteciperà a questa edizione della Notte che non c’era: dalle 21.30 in Piazza Martiri della Libertà suoneranno gli allievi della Classe di pianoforte principale dei Maestri Paolo Wolfango Cremonte, Stefano Cucchi e Antonio Smaldone , alle 22 a Palazzo Merula suonerà l’Orchestra d’archi “E. Lunghi” del Maestro Alberto dell’istituto musicale Costa con la collaborazione della compagnia Attoré, alle 21.45 nel cortile del Comune si esibirà la classe di canto moderno dei Maestri Giacinto Livia e Marika Genchi. Alle 21.30 la classe di percussioni industriali del Maestro Marco Scazzetta scuoterà Piazzetta Beato Matteo, mentre alle 21 la Classe di Clarinetto del Maestro Mario Raimondo suonerà nel Cortile Castello e l’Uhm Trio, alle 20, sarà in via Cairoli 4. Per quanto riguarda teatro e letteratura, alle 22 nel Cortile Castello Scarpano Teatro e Metodi Attivi proporrà Maledizioni, fiabe itineranti per famiglie, bambini e viandanti, alle 21.15 in Castello zona Falconiera, i gruppi Biancofiore, la Contraddanza e il Passo Antico proporranno Leonardo da Vinci e lo scacco al duca, la vendetta di Pandolfello. Alle 23 vicino alla Falconiera si parlerà di stregoneria con la dottoressa Monia Montechiarini. Non mancheranno poi giochi & laboratori: dalle 18 in Castello, l’asilo nido la Corte dei cuccioli organizzerà Le ali dei bambini, laboratori creativi per bambini mentre alle 21 nel Cortile castello zona Falconiera ci saranno delle

letture per bambini. Passando all’arte e alla moda, dalle 21 corso della Repubblica diventerà La via dell’arte, mostra d’arte ed esposizione di quadri e fotografie, mentre alla stessa ora, in via Caduti della Liberazione inizierà La festa del paradiso, sfilata con musica, danza e teatro. Che sapore ha la creatività? Selezione di frasi, immagini e aneddoti saranno proposti dalle 21 in via Simone del Pozzo, da L’Antina e Tè Mat e, sempre dalle 21 nel Castello zona Falconiera i Musici e Alfieri dell’Onda Sforzesca faranno esibizioni di danze storiche. Alle 21 in Piazza Martiri della Libertà “Colore e non solo” presenterà L’anima di Leonardo nell’arte tecnica, storia dei colori e sfumature leonardesche; i sentimenti che trapelano dalla tela. Dalle 21 ma nel Cortile di Palazzo Roncalli, la Fondazione Madre Amabile proporrà Ateleir e laboratori. Per l’occasione saranno aperte tutte le mostre e tutti i musei e, mezzanotte, in Piazza Ducale ci sarà lo spettacolo del fuoco.

Palazzo Merula, Silent yoga. Immersi nella bellezza di Palazzo Merula, dalle 20:45 alle 22 Paola Castoldi vi guiderà in un percorso relax ad impatto zero. Grazie a cuffie wireless (SX809 – SPB – Super Power Bass) ad alta tecnologia che lasciano completamente isolati dai rumori esterni, i partecipanti potranno seguire le indicazioni dell’insegnante: la sua voce arriverà nitida all’orecchio, regalando una esperienza dal particolare coinvolgimento personale. Il sottofondo musicale, unito al magico contesto naturale, porterà tutti i sensi ad un completo rilassamento e al distacco dalla vita caotica di tutti i giorni. Dalle 19.30 si potrà accedere a Palazzo, dalle 20 inizierà la registrazione e la consegna cuffie previa consegna di un documento di identità. Il costo. Di 12 euro ed il massimo è fissato in 60 iscritti. In caso di pioggia evento rinviato in data da concordare.

San Dionigi, Schumann. Domenica, nell’ambito della rassegna Musica in San Dionigi ascolteremo il Caranaval op. 9 e la Fashingsschwank aus Wien, op. 26 Robert Schumann. Carnaval op. 9 è un lavoro scritto tra il 1834 e il 1835, il cui titolo esatto è “Carnaval: scènes mignonnes sur quatre notes pour le piano op. 9”. Il brano presenta una ricca galleria di ritratti di fantasia, nei quali confluiscono sia elementi autobiografici che letterari: Pierrot, Arlecchino, Pantalone e Colombina, ma anche personaggi reali come Clara Schumann (sua futura moglie), Chopin, Paganini e – ovviamente – lo stesso compositore, nel personaggio ‘bifronte’ del proprio io (Eusebio e Florestano, figure di fantasia, inventati dal musicista, che dominano i suoi scritti critici). Solo in un secondo momento, lo stesso Schumann aggiunge le utili didascalie che meglio aiutano l’ascoltatore a comprendere il pezzo, trovandosi così immerso tra i ricordi di antiche maschere e dettagliate silhouettes di personaggi assai noti in una stravagante serata di festa al ritmo ininterrotto di un valzer di evidente origine viennese. Il Faschingsschwank aus Wien op. 26 (‘ Carnevale di Vienna’, ma più esattamente si dovrebbe tradurre ‘Scherzo di carnevale a Vienna’) è un lavoro scritto nel febbraio 1839. Il giovane Schumann stava trascorrendo alcuni mesi nella capitale asburgica senza avere lavoro né successo presso gli editori locali; nonostante ciò però fu un soggiorno proficuo perché, oltre a scoprire la ‘grande’ Sinfonia in do maggiore di Schubert, diede alla luce un buon numero di lavori. La brillante atmosfera di Vienna, con un ritmo e un sapore ben diversi da quelli gravi e grigi di Lipsia, portò Schumann a vivere in uno stato di felice esaltazione e qui va collocata la nascita di ‘Carnevale di Vienna’. Il titolo del pezzo (così come il sottotitolo Fantasiebilder, ‘immagini di fantasia’) farebbe pensare ad un lavoro in forma libera, mentre in realtà i suoi movimenti sono quelli d’una ricca ‘sonata’, ma… all’incontrario (questo è il senso dello scherzo carnevalesco), dato che il primo movimento è un rondò (di solito dovrebbe essere l’ultimo) e l’ultimo è in forma-sonata (che dovrebbe essere il primo), invertendo così l’ordine tradizionale. Al pianoforte siederà Valentina Kaufman. Come sempre l’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei 99 posti disponibili.

Oasi Lipu, letture camminando. Sempre domenica, il gruppo Parole a Manovella proporrà “Camminare: lettura musicale itinerante” presso l’Oasi Lipu Bosco del Vignolo di Garlasco. Tatiana Clerici, Eleonora Cattaneo, Max Di Landro, Antonella Ferrari, Riccardo Bernardinelli e Marco Aluzzi vestiranno i panni dei lettori pellegrini mentre Daniele Soriani sarà il loro fedele musico. L’evento è gratuito per soci Lipu, a donazione per i non soci.

  • Indirizzo
    Contatti
    Email: ---
    Sito web: ---
    Orari
    ---
  • Richiedi informazioni


    Prenota un tavolo