Esplora

Vigevano

Vigevano
SelvaggiaMente

Zona a traffico limitato

Zona a traffico limitato e poi trovi auto, furgoni, camioncini e motorini. Quante volte ho letto di improperi e di semplici lamentele per le troppe auto che transitano nelle varie zone a traffico limitato(Ztl). Certo, ci sono i residenti che hanno tutti i sacrosanti diritti di tornare a casa in auto e ritirarla nei rispettivi garage, ci sono i corrieri che dovranno pur consegnare la merce ai numerosi negozi che abbiamo in centro storico, e poi ci sono gli invalidi che hanno un apposito pass che gli consente di transitare anche all’interno della Ztl.

E fin qui nulla da obiettare. Poi però trovi i furbetti del pass invalidi (a marzo la Polizia Locale ha denunciato un 50enne che aveva esposto un falso pass, frutto di una fotocopia plastificata e delle stesse dimensioni dell’originale, con tanto di timbro “Comune di Vigevano Sportelli al cittadino” apposto sulla parte plastificata del permesso), o i corrieri che non guardano troppo il contesto in cui stanno entrando (l’anno scorso il camion di un corriere, passando sotto portici di Piazza Ducale, non ha calcolato bene le misure e si è portato via qualche pezzo di intonaco). Un rimedio, secondo me, ci sarebbe: le colonnine a scomparsa.

Qualcuno le chiama dissuasori, io preferisco colonnine a scomparsa e servono appunto per impedire il passaggio di automobili indesiderate. Spesso sono installate per limitare l’accesso ai soli residenti all’interno di una zona a traffico limitato, rendere fruibili gli spazi per il carico-scarico delle merci solo ad alcune ore, bloccare il transito di estranei in una strada o proprietà privata e così via. Ok, costano. Non voglio però pensare che l’amministrazione non riesca a trovare fondi per tutelare il nostro più grande tesoro, ovvero il centro storico e Piazza Ducale.

Ci saranno pure fondi regionali, nazionali o europei per la tutela dei beni artistico architettonici che comprendano anche queste “installazioni”. O ancora, visto che dovrebbero arrivare altri grandi ipermercati o fast food, perché non chiedere proprio l’installazione di queste colonnine come parte degli oneri di urbanizzazione? Oh, magari nessuno di voi concorda con la mia idea, ed è giusto che sia così.

Non si può essere sempre d’accordo su tutto e spesso le soluzioni migliori sono frutto di confronti tra posizioni diverse. Io qui ho voluto solo lanciare un sasso senza nascondere lo zampino (ho 5 gatti, mi risulterebbe un po’ difficile), non ho alcun fine se non quello di voler migliorare, per quanto in mio potere, la città in cui vivo. Quindi, ora chiedo a voi: che ne pensate?

colonnine a scomparsa

  • Indirizzo
    Contatti
    Email: ---
    Sito web: ---
    Orari
    ---
  • Richiedi informazioni


    Prenota un tavolo