Esplora

Vigevano

Vigevano

Palladio – Film 2018

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr
  • Date evento
    Inizio: 12/11/2019
    Fine: 12/11/2019
    Indirizzo
    Cinema Teatro Odeon, Via Mons. Pietro Berruti, Vigevano
    Contatti
    Email: associazione@labarriera.it
    Sito web: ---
    Orari
    Martedi: 16.00 - 21.15
  • Descrizione

    PALLADIO

    Regia di Giacomo Gatti. Un film Da vedere 2019 con Kenneth Frampton, Peter Eisenman, Antonio Foscari, Lionello Puppi, Gregorio Carboni Maestri. Cast completo Titolo originale: Palladio. Genere Documentario – Italia, 2019, durata 97 minuti.

     

    È un racconto lineare, chiaro e raffinato quello su Palladio che il regista Giacomo Gatti, anche autore della sceneggiatura insieme a Elia Gonella, ha intrapreso. Lineare e senza orpelli proprio come lo stile dell’architetto veneto del Rinascimento che, in questo documentario, viene narrato attraverso episodi e dialoghi che si svolgono parallelamente in contesti diversi, dove il filo conduttore è proprio lui: Palladio, attraverso il suo stile classico, socialmente rivoluzionario e imitato negli anni fino ad oggi.

    Dall’Université Libre di Bruxelles, dove l’architetto e docente Gregorio Carboni Maestri introduce ai suoi studenti la figura di Palladio, per poi portarli a Venezia, a “non vedere” – secondo un consiglio di Peter Eisenman – il visibile all’interno della chiesa del Redentore, simbolo di quella peste devastante che, tra il 1574 e il ’75, procurò quarantamila morti, fino a giungere, come in un road movie di dialoghi e immagini, oltreoceano alla facoltà di architettura della Yale University, dove Kenneth Frampton e l’archistar Peter Eisenman raccontano le influenze del creatore italiano rinascimentale all’interno del proprio lavoro, fino a ritornare all’interno delle stupende ville palladiane.

    A Villa Saraceno Lorella Tonellotto Graham mostra la dimora che custodisce con passione, sostenendo che questi luoghi debbano essere fruiti da chiunque, secondo un’ideale democratico palladiano.

    Il viaggio di Carboni Maestri è dunque intervallato da scorci e interventi di studiosi, storici, proprietari delle ville, conservatori e dalle restauratrici del Centro Europeo di Restauro di Firenze che si riuniscono nei saloni della Villa in occasione di un congresso sulla figura di Palladio a Vicenza. Quei saloni dove Visconti girò Senso e che, ancora oggi, sono vissuti e ben conservati. Questo gruppo è il fulcro per narrare, attraverso linee e immagini ordinate e dirette, come le strutture lineari delle dimore del Palladio, il contesto storico, politico, estetico e sociale in cui il veneziano iniziò a operare. Le architetture del Palladio rappresentano infatti anche un chiaro punto di vista politico: era passato il tempo dei feudi e, nella seconda metà del Cinquecento, la cultura diviene uno strumento di forza rappresentativo in diversi settori e la sintesi delle forme attraverso la pulizia di elementi estetici superflui ed ostacoli pratici in architettura – come i fossati intorno alle ville – sono dei chiari esempi di questa nuova credenza nella Repubblica.

    Mappa

    Prenota un tavolo