Esplora

Vigevano

Vigevano
Storie di Lomellina

FIUME TICINO – ISOLA DELL’OCHETTA

Esistono luoghi quasi del tutto incontaminati, che portano con se storie e leggende… E’ il caso dell’Isola dell’Ochetta, posta sul fiume Ticino, tra la fraz. Buccella di Vigevano e la frazione Villareale di Cassolnovo.

Divenuta famosa negli anni, per presunti avvistamenti UFO, porta con se vari misteri, che tutt’oggi sono quasi del tutto inspiegabili. In una calda mattinata di Luglio, assieme ad Alessio, ho potuto visitare questo paradiso, ed oggi, dopo avervi mostrato il video, ho deciso di raccontarvi parte della storia di questo luogo.

Appena si sale sull’isola, si ha una strana sensazione, inspiegabile… C’è chi si sente osservato, chi sente alcuni strani silenzi… Inoltrandosi nella fitta vegetazione, si incontra un enorme viadotto, utilizzato attorno agli anni ‘70 per raggiungere l’isola con auto e camion! Ad oggi è visibile solamente una parte di questo ponte, ma un tempo, raggiungeva la “terra ferma”.Si cammina, si superano vari piccoli guadi, dove anatre, pesci e rane ne sono padroni… E poi, si arriva dopo qualche minuto di cammino, ad una radura… E’ li che sorge uno dei luoghi di cui vale la pena conoscere la storia.

La casa, che si trova sull’isola, è stata edificata attorno agli anni ‘30/’40, dal Cavalier Bertolini (uno dei fondatori dell’Ursus Cuoio, e poi Ursus Gomma), c’è chi dice che sia stata fatta costruire per “proteggere” una donna che lui amava… altri invece ritengono che si trattasse di una casa di villeggiatura, usata durante i week-end.

Qualche anno più tardi però, venne venduta, e i nuovi proprietari (famiglia Chiesa), ampliarono la struttura, edificando accanto alla casa anche un officina.L’interno della dimora, anche se oramai in completo degrado, si mostra ancora lussuosa. Un enorme camino di marmo lascia stupiti i curiosi che decidono di affrontare le acque del Ticino per raggiungere questo luogo… Dietro la casa, sorgeva anche un laghetto, ad oggi non visibile a causa della fitta vegetazione.

Ma quando venne abbandonata? Nel 1979, quando un enorme piena del Ticino, distrusse il ponte che permetteva di raggiungere l’isola.Negli anni seguenti la casa divenne abitazione per un guardia caccia, e poi con l’avvento del Parco del Ticino, venne definitivamente abbandonata e lasciata a se.

Il luogo, ritorna ad essere “famoso” attorno agli anni ‘90, quando più di una persona riferisce di aver visto strani oggetti luminosi, volare proprio su quell’isolotto. Scoppia il caso “Ufo sul Ticino”, di cui ho già ampiamente parlato… Oggi, l’isola, porta ancora con se vari misteri… Primo su tutti la strana sensazione che emana quando ci si inoltra tra questi boschi.

Sicuramente un luogo fantastico, non solo dal punto di vista naturalistico, ma anche storico e misterioso.

Link al video

Rubrica curata da Simone Tabarini di storiedellalomellina.altervista.org

Prenota un tavolo