Esplora

Vigevano

Vigevano
Storie di Lomellina

Tre frazioni con nomi insoliti: Inferno, Purgatorio, Paradiso

Il comune di Isola di Sant’Antonio sorge fuori dalla Lomellina, anche se fino al 1800 faceva parte di essa… Con i decreti Napoleonici venne definitivamente staccato da questa zona e passò sotto alla provincia di Alessandria. Bhe, dovete sapere che la cittadina aveva tre frazioni, tutte con nomi insoliti… ora le andremo a scoprire.

La prima frazione era INFERNO! Si si chiamava proprio così e sorgeva a pochi chilometri da Pieve del Cairo, praticamente sulla sponda opposta del Po. In questo nucleo abitato sorgeva un porto, ove tramite delle chiatte era possibile raggiungere la sponda opposta, non a caso ancora oggi vi sono dei cartelli che riportano “Porto dell’Inferno”. Il nome non è casuale, infatti la morfologia del terreno, composta per lo più da canali e boschi era anche meta di molti ladri che minacciavano e depredavano gli abitanti.

La seconda frazione era: PURGATORIO. Un centro abitato del tutto scomparso a causa di una piena del Po, probabilmente anch’esso posto sulle sponde del fiume, ma vicino a Isola di Sant’Antonio. Gli abitanti si salvarono poco prima che l’intero abitato venisse spazzato via dalle acque, e fondarono Brusa Vecchia.

L’ultima frazione era PARADISO. Anche questa scomparve per le continue inondazioni, però il nome derivava dal fatto che il terreno era molto fertile ed era facile coltivare. Ad oggi alcune mappe antiche (vedi foto) riportano le frazioni di Isola di Sant’Antonio… Un tempo parte della Lomellina… Oggi, un piccolo comune di quasi 700 abitanti…

 

Rubrica curata da Simone Tabarini di storiedellalomellina.altervista.org

Prenota un tavolo