Esplora

Vigevano

Vigevano
Penna Selvaggia

Ultimo weekend di Marzo a Vigevano

Ecco qui, anche oggi all’inizio di un nuovo weekend. Per prima cosa vi ricordo che questa settimana torna l’appuntamento annuale con la prevenzione: in occasione della giornata mondiale della Salute, il Comitato di Vigevano della Croce Rossa Italiana e il Poliambulatorio “Centro Salute” di Vigevano organizzano la Settimana della salute. Fino a domenica 7 aprile potremo sottoporci a visite specialistiche gratuite, ricevendo informazioni.

Per l’intera settimana, ogni mattina dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18, e Infermiere Volontarie della Cri saranno presenti per misurare pressione arteriosa e glicemia, grazie poi al alcuni operatori commerciali de “ll Ducale” durante tutta la settimana sarà possibile effettuare test visivi e odontoiatrici gratuiti e domenica 7 aprile, durante tutta la giornata, saranno presenti gli amici di Admo, Associazione Donatori di Midollo Osseo.

Sarà possibile avere informazioni su questo fondamentale tipo donazione e su come procedere alla tipizzazione per ricavare il profilo del donatore. Le visite medico specialistiche e gli esami specialistici, tutti gratuiti, verranno svolte presso il Centro Commerciale in appositi locali e saranno accessibili unicamente tramite prenotazione obbligatoria, che si può fare inviando una email con nome, cognome data di nascita e riferimento telefonico specificando a quale visita si è interessati a: salute@crivigevano.it oppure telefonare presso “Centro Salute di Vigevano” al numero 0381.326972. Per maggiori informazioni, e per il programma dettagliato delle visite, potete consultare il nostro la seguente pagina.

Alle 17 di oggi (giovedì) nelle sale della biblioteca Cordone (via Boldrini 1) si potrà partecipare al “Laboratorio salato a sorpresa” organizzato dalla Cooperativa Altana. Sarà un laboratorio creativo per curiosi, dove gli unici indizi sono sale, colla e tempere colorate. Il laboratorio costa 5 euro e la prenotazione è obbligatoria chiamando lo 0381/690754

Venerdì

Alle 20.45 di venerdì, al Teatro Cagnoni (corso Vittorio Emanuele) la Compagnia Corrado Abbati presenterà “Scugnizza”, operetta di Carlo Lombardo e Mario Costa. Compagnia Corrado Abbati. Protagonista è Salome, una giovane e spensierata scugnizza napoletana che divide con Totò e tutta una serie di amici il privilegio di un’istintiva felicità goduta senza complicazioni in mezzo alla seducente natura e alla viva luce della città del golfo, incurante della guerra e della propria miseria. A turbare l’equilibrio di questa vita fatta di stenti e di espedienti arriva a Napoli l’esercito americano: i liberatori ricchi e potenti che tutto si possono permettere, che tutto possono comperare. Fra loro il Comandante Toby, ricco, triste, annoiato che ha il suo quartier generale in uno dei più bei palazzi patrizi napoletani dove vive con la figlia Gaby corteggiata, con scarso successo, dall’attendente Ghisletti Francesco detto Chic. Per sapere cosa succederà basta prendere il biglietto, il cui costo varia dai 29 del palco o platea centrali agli 11 del loggione. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare lo 0381.82242 o scrivere a cagnoni@comune.vigevano.pv.it

Nella sala Franzoso della biblioteca Lucio Mastronardi (corso Cavour 82) alle 21 inizierà un incontro sulle Tecniche pratiche di gestione dell’ansia. Come gestire efficacemente ansia e stress e si illustreranno tecniche di rilassamento pratico ed autocontrollo mentale. Questo è il secondo e ultimo incontro del ciclo “Ansia: che cos’è e come superarla” a cura dI Roberto Pasero, psicologo-psicoterapeuta cognitivo-comportamentale e Andrea Mainardi, referente del gruppo auto-aiuto disturbi ansia Vigevano.

Sabato

Doppio appuntamento alla biblioteca dei ragazzi Cordone. Alle 10.30 inizierà una nuova puntata del ciclo Letture ad alta voce dai libri illustrati, che vedrà protagonista il libro “La zebra che correva troppo veloce!” e “L’amicizia è…”. A seguire si darà forma a emozioni e sentimenti dell’amicizia usando colori e materiali di vaio genere e la fantasia. Come sempre, la mattinata finirà con un goloso aperisucco. L’evento è indicato per bambini dai 4 anni in su e l’entrata è libera e gratuita. Contestualmente si terrà il mercatino dei bambini: portate giochi, libri, piccoli oggetti che non usate più da scambiare con gli altri bambini.

Appuntamento in Cavallerizza (via Rocca Vecchia, 1), alle 15 con l’Università per il tempo libero e la terza età. In programma il seminario di studio intitolato “Le Cascine nel Territorio di Vigevano. Storia, economia, architettura e idee di recupero”. Dopo l’introduzione del Presidente Luigi Casoni e saluto da parte delle Autorità sarà presentato il volume “Le Cascine di Vigevano” di Luciano Bonasegla. Marta Bonzanini spiegherà il suolo dell’associazione Officina nel Seminario, Edoardo Maffeo racconterà lo sviluppo della cascina lombarda e la vita lavorativa e sociale nel corso dei secoli fino al 900. Dopo una pausa caffè Paolo Castrovinci e Andrea Cantore descriveranno le cascine ed il contesto economico: coesistenza tra cascina e agricoltura, mentre Andrea Mazzoleri – Bryan Menardo parleranno dell’agricoltura nel nostro territorio, tra prospettive future ed esperienze di successo. La parola passerà quindi a Marina Bovo che ci ilustrerà la “forma” della cascina e le funzionalità dei suoi caratteri architettonici e, in chiusura, Davide Buscaglia ci mostrerà degli esempi di recupero delle cascine nel territorio di Milano e di altre regioni italiane applicabili anche al nostro territorio. Al termine del seminario sarà offerto un ricco buffet. Ingresso libero.

Sabato, al Teatro Scarpano (via Verdi, 39) si terrà il penultimo appuntamento della rassegna teatrale. Alle 21 inizierà “Odissea. Dall’epica al racconto” di e con Fabio Facchini. La sfida di questa ODISSEA consiste nell’esplorare il testo in modo radicale, facendo sì che l’arte sublime del giullare faccia risuonare i corpi in scena attraversati da rime, versi, suoni e rumori, trasformandoli in uno e in tutti i personaggi. Lo spettacolo segue la struttura dell’opera fedelmente, sviluppandosi su due linee principali.  Nella prima parte il protagonista è fisicamente assente dalla scena, si racconta di Telemaco, Penelope e dei Proci che dissipano le ricchezze di Odisseo e ne corteggiano la moglie.  Nella seconda parte invece Odisseo prende il suo posto di protagonista, e narra le proprie avventure. Ritorna indietro nel tempo e costruisce egli stesso l'”Odissea”, moltiplicando i personaggi e creandone altri intorno (mostri compresi!), conducendo così il pubblico attraverso il gioco teatrale con un ritmo incalzante. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il 333.4181867, o il 349.3347716 o scrivere a info@scarpano.it oppure valentina.cova@icloud.com ancora a francesco.viletti@gmail.com.

Sabato alle 15 e alle 18 Teatro Moderno (vi San Pio V, 8) si potrà partecipare al Dinosaur Show, un’avventura tra i dinosauri per tutta la famiglia, un’esperienza innovativa che mescola intrattenimento comico e scienza. Sul palco saliranno dinosauri visivamente reali e si potrà osservarli ed interagire con loro! Il biglietto costa 10 euro per i bambini e 13 per gli adulti, per informazioni e prenotazioni si può chiamare il 366.9590150 o il 348.1127776
info@teatroilmosaico.it

Sabato dalle 10 alle 12 il Museo Archeologico di Vigevano aprirà le sue porte ai bambini fino ai 12 anni. “Come dei veri archeologi” è infatti l’invito ad osservare i numerosi materiali di età romana (le statuette in terracotta, il vasellame in vetro dai colori brillanti, i raffinati oggetti per la tavola e la cucina, le monete in bronzo e argenti, le boccette porta-profumi, gli specchi e gli amuleti) per comprenderne l’uso e scoprirne i segreti. Poi, come gli artisti, s’immagineranno e disegneranno alcune scene di vita quotidiana della Lomellina antica. Ingresso gratuito ma la partecipazione è obbligatoria la prenotazione, contattando il Museo chiamando lo 0381 72940 o scrivendo a museoarcheologico.vigevano@beniculturali.it

Sempre sabato, alle 18.45, sarà inaugurata la mostra “Il mio nome è….Gioconda. Intrecci e Feelings nell’arte delle donne”. Nell’anno di Leonardo da Vinci l’icona che più rappresenta il personaggio poliedrico ed emblematico del genio Vinciano è certamente la Gioconda. La Donna e la sua evoluzione nel lungo il percorso storico che ci separa dal Rinascimento ai giorni nostri, sono al centro delle opere esposte e del dibattito attorno a questa mostra presentata a Vigevano nei locali Spazio b di Palazzo San Severino (Corso della Repubblica), a partire da sabato 30 marzo 2019. I punti di vista originali e i livelli diversi di interpretazione proposti dalle artiste chiamate ad esibirsi in questa mostra, aprono orizzonti esplorativi alla contemporaneità femminile e alla ricerca di territori formali e culturali che la condizione della Donna nel terzo millennio pone oggi come prioritari. Performance, installazioni, opere, conferenze accompagneranno il pubblico durante tutto il periodo espositivo, per animare, attraverso l’arte, l’universo degli interessi e delle conoscenze sulla realtà della Donna contemporanea e del suo “sentire” femminile. La mostra, curata da Fortunato D’Amico, vede la partecipazione delle artiste Silvia Capiluppi, Montserrat Gomex Maya, Raluca Andreea Hartea, Helisa Marchesani, Daniela Pellegrini, Paola Rizzi, Maria Francesca Rodi ed il Collettivo “il Nodo”. L’ingresso è gratuito e la mostra si potrà visitare fino al 14 aprile il sabato e la domenica dalle 17 alle 19.30, mentre da lunedì a venerdì è necessario prendere appuntamento scrivendo a info@spaziob@gmail.com

Sabato potremo dare una mano nel pulire la città. Dalle 11 alle 13, il Rotaract Castelli della Lomellina e il Rotaract Vigevano Lomellina, in collaborazione con Asm Isa, organizzano l’iniziativa “Clean up your city” iniziativa che vorrebbe sensibilizzare la cittadinanza sul tema della cura degli spazi pubblici e coinvolgere attivamente i membri della comunità vigevanese in un’opera di pulizia di alcune aree della città. L’evento si svolgera in due fasi: la prima fase consiste nel rispondere al sondaggio https://www.facebook.com/groups/2257257167878882/?ref=share e identificare la zona della città di Vigevano che sarà la protagonista dell’evento del 30. La seconda fase consiste nel ritrovarsi, sabato mattina, tutti insieme nel luogo designato. Per informazioni si può contattare la pagine Facebook Rotaract Castelli Della Lomellina o Rotaract Vigevano Lomellina.

A Gambolò tornano in scena I Riso e Amaro con “L’altra riva del fiume”, Regia e drammaturgia di Marta Comeglio. L’appuntamento è alle 21.00 presso l’Auditorium di Gambolò. I biglietti costano 10 euro.

Al Teatro Verdi di Cassolnovo, invece, dalle 21 inizierà il concerto speciale della cover band ufficiale dei Nomadi. La band che prende il nome da un verso di un brano dei Nomadi “Ma che film la vita, tutta una sorpresa, attore e spettatore, tra gioia e dolore, tra il buio ed il colore.” (Ma che film è la vita?) nasce nel dicembre del 2015 in una sala prove di Magenta. In occasione della giornata nazionale dell’Anfass, l’ingresso è ad offerta ed il ricavato viene destinato a progetti ludico-didattici per i bambini delle scuole di Cassolnovo e Molino del Conte. Per ulteriori informazioni si può chiamare il 333.5740348 o l’Anffas di Cassolnovo allo 0381.92140

Domenica

Domenica dalle 9 alle 10.30 ci sarà l’inaugurazione dell’impresa #Alwaystanding. In Piazza Ducale potrai salutare anche tu Roberto prima della sua partenza per il viaggio che lo porterà a Roma in sella alla sua bici. Roberto, il protagonista è affetto da una rara malattia degenerativa che colpisce il cervelletto, la sindrome di Arnold Chiari. Percorrerà 1.000 km in bici per lanciare un importante messaggio a chi vive la sua condizione e soprattutto per raccogliere fondi per la ricerca. Tutte le donazioni andranno direttamente all’ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, specializzato nelle malattie rare. La fondazione Meyer ha creato una pagina sul proprio sito in modo che non ci siano intermediari e le donazioni possano arrivare direttamente a destinazione. Per maggiori informazioni si può visitare la pagina Alwaystanding di Roberto Stanganello.

Domenica, alle 17.30, negli spazi di Astrolabio (via Riberia 14) si potrà assistere a “Eleonora Duse: un filo d’anima”, un omaggio alla grande attrice di e con Mariateresa Bocca che, si legge sul manifesto, «indosserà il vestito appartenuto alla Duse». Ingresso libero.

Prenota un tavolo