Esplora

Vigevano

Vigevano
Storie di Lomellina

Un enorme Ufo

1 Settembre 1996… Una serata di fine estate come tante altre… o forse no. Sulla strada che collegava Tromello a Mortara, l’allora Assessore alla Polizia Municipale di Mortara Cesare Sacchi, accompagnato dalla figlia e da due amiche di quest’ultima, a poco più di un chilometro da Tromello, notarono in cielo qualcosa di luminoso.

Senza pensarci due volte, l’uomo decise di fermarsi nel lato della strada, e con stupore vide che in cielo, vi erano quattro luci, disposte in modo regolare, quasi a formare un rombo. Le luci, definivano un oggetto di grandissime dimensioni; sebbene fosse così grande, non emetteva alcun tipo di suono… Il velivolo, si stava muovendo verso Remondò… Sulla stessa strada percorsa da Cesare Sacchi, erano presenti altri automobilisti, molti di essi videro lo stesso oggetto volante non identificato, eppure utilizzarono “il silenzio” per far dimenticare l’accaduto.

La stampa locale diede abbastanza spazio a questa vicenda, tanto che ad un certo punto, molti si chiesero se il Radar posto a Remondò non vide nulla… Il Comandante allora al comando, Pierino Carrieri, disse che gli strumenti non rilevarono nulla… ma si sarebbe impegnato per cercare cosa fosse quel misterioso oggetto.

(Inutile dire che non furono mai rilasciate informazioni!!!!!!) Ma il caso non termina solo con il presunto Ufo visto dall’assessore e altri automobilisti… Infatti, l’uomo ricorda che pochi minuti dopo, vide due elicotteri militari da trasporto, seguire la stessa rotta del presunto UFO.

Insomma…. Cosa videro quella sera gli automobilisti sulla strada che collega Tromello a Mortara? E perché il caso venne subito messo a tacere? Forse, ci troviamo davanti ad uno dei tanti misteri ancora irrisolti qui in Lomellina…

Rubrica curata da Simone Tabarini di storiedellalomellina.altervista.org

Prenota un tavolo